Caso Uva: pg, condannare CC e agenti

Il sostituto pg di Milano Massimo Gaballo ha chiesto di condannare a 13 anni due carabinieri e a 10 anni e 6 mesi sei agenti, tutti imputati nel processo davanti alla Corte d'Assise d'appello di Milano con al centro la morte di Giuseppe Uva, avvenuta nel giugno 2008 a Varese. In primo grado i militari e i poliziotti, accusati di omicidio preterintenzionale e sequestro di persona aggravato, sono stati assolti. Il 43enne, fermato dai militari Stefano Dal Bosco e Paolo Righetto mentre cercava di spostare delle transenne dal centro di Varese, fu poi portato in caserma e infine trasportato con trattamento sanitario obbligatorio all'ospedale di Circolo di Varese, dove morì la mattina successiva. Secondo Gaballo, la "costrizione fisica" a cui fu sottoposto Uva quella notte, insieme alle "lievissime lesioni riscontrate sul suo corpo", gli avrebbe provocato quella "tempesta emotiva" in seguito alla quale si sarebbe scatenato "l'evento aritmico" e da lì la morte.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Giornale di Como
  2. Corriere di Como
  3. La Provincia di Lecco
  4. La Provincia di Como
  5. Giornale di Como

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Monguzzo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...